Scope elettriche Rowenta: migliori modelli, recensioni, prezzi

Le scope elettriche Rowenta, come tutti gli elettrodomestici di questa marca, sono apprezzati per potenzialità, design e rapporto qualità prezzo. Si tratta di un’azienda storica, leader nel settore, i cui diversi modelli sono particolarmente ricercati. Rowenta per molti significa affidabilità (…per chi non accontenta, ricordate?). Nasce, infatti, nel 1908 in Germania ed è stata acquisita nel 1988 dalla multinazionale francese SEB.

Oltre alla solidità, innovazione tecnologica, risparmio energetico e rapporto qualità prezzo, i suoi elettrodomestici sono celebri per cura del design ed eleganza. L’attenzione alla dimensione estetica è sempre stata un requisito fondamentale di ogni prodotto Rowenta.

Consideriamo ora alcuni modelli di scope elettriche, con particolare attenzione all’innovazione tecnologica, per capire se questa azienda fa anche al caso vostro.

Innovazione tecnologica: filtraggio ciclonico

Le scope elettriche Rowenta sono dotate di filtraggio ciclonico. Questa tecnologia avanzata permette la separazione della polvere dall’aria, imprigionando, così, all’interno dell’apparecchio le particelle di sporco e restituisce all’esterno aria pulita.

Durante l’aspirazione, all’interno della scopa elettrica si formano dei vortici (o cicloni) che permettono la divisione aria/polvere. Grazie alla forza centrifuga, la polvere finirà in un contenitore a parte riducendo le necessità di manutenzione. In questo modo è praticamente impossibile l‘intasamento del filtro. Il “praticamente” si riferisce all’assenza totale di manutenzione, che danneggerebbe anche il prodotto migliore. Se i motori ciclonici arrivano a separare il 75% della sporcizia dall’aria, quelli multiciclonici raggiungono percentuali superiori al 95%. La differenza tra i due sta nel numero di cicloni presenti all’interno.

Le caratteristiche delle scope elettriche cicloniche Rowenta rendono questi prodotti particolarmente adatti ai soggetti allergici agli acari della polvere o ad altre impurità. I vortici d’aria e la separazione che producono, infatti, imprigioneranno la polvere e ridurranno drasticamente la fuoriuscita delle particelle di sporco aspirate. Uscirà aria pulita e migliorerà, così, la qualità dell’aria della casa. Queste scope non hanno sacchetti, ma un serbatoio da svuotare. In questo senso, a differenza dei modelli con sacco con cui si evita un contatto diretto tra il corpo e la polvere, lo svuotamento del contenitore lo crea.

Naturalmente esistono accorgimenti per ridurre i disagi per la manutenzione dell’apparecchio. Innanzitutto pulire in modo frequente il contenitore, evitando che la polvere fuoriesca all’esterno. I questo modo, garantirò anche le massime prestazioni della mia scopa elettrica. Il serbatoio colmo pregiudica, infatti, la capacità di aspirazione.

Batterie al litio

Le scope elettriche Rowenta sono dotate di batteria agli ioni di litio. Chi ha già deciso di acquistare una scopa elettrica senza filo e ricaricabile, dovrebbe prendere in considerazione questo tipo di tecnologia. Le batterie Ni-Mh (le più obsolete, per intenderci) hanno un‘autonomia minore (20 minuti più o meno) e qualche altro svantaggio. Sono soggette all’effetto memoria: se la batteria non verrà messa a ricaricare completamente scarica, perderà progressivamente la sua autonomia. Inoltre, una volta caricata la batteria dovrò premurarmi di non lasciarla attaccata al caricabatterie per non comprometterne nuovamente l’autonomia.

In questi modelli aumenta anche il tempo di ricarica, che parte dalle 5/6 ore per arrivare a 10/15 ore. Se, quindi, presumo di dover utilizzare più volte in un giorno la scopa elettrica, o rovino l’apparecchio o mi rivolgo a scopa e paletta. Non molto, incoraggiante, vero?

Le scope elettriche Rowenta con batteria al litio non presentano questi inconvenienti. Si ricaricano in 2 ore, la loro autonomia arriva anche a 90 minuti e non dovrò preoccuparmi di riporla una volta completamente scarica. La prendo, la uso quanto mi serve, la ripongo e la lascio lì fino al prossimo utilizzo. Nessuna preoccupazione per il mantenimento della batteria.

Recensioni e prezzi

Ognuno di noi può fare un giro in rete per verificare. Le scope elettriche Rowenta compaiono nelle classifiche tra le migliori e i commenti degli utenti confermano costantemente la fiducia di venditori e clienti.

La gamma di prezzi Rowenta parte dai 60 e arriva ai 400 euro. La maggior parte delle scope elettriche è dotata di tecnologia ciclonica (senza sacco) e possono costano dai 70 ai 400 euro. Naturalmente salendo con il prezzo aumentano potenza, funzioni e accessori.

Per quanto riguarda le ricaricabili con batteria il prezzo sale decisamente. Per avere un prodotto con un’autonomia di 30 minuti e 10 ore di ricarica non si potrà scendere sotto i 200 euro, fio ad arrivare a prestazioni ancora più elevate avvicinandosi alle 400 euro e oltre.

Rosa, 37 anni e una grande passione per la scrittura. Queste alcune delle mie caratteristiche, a cui si unisce una grande voglia di rendere ogni argomento piacevole e facilmente comprensibile al lettore. Semplicità e bellezza, nella scrittura particolarmente, sono le mie parole d’ordine. Attualmente sto terminando l’iter burocratico per diventare giornalista pubblicista. I temi che mi interessano di più sono la cura della persona, della casa e la cucina

Scope elettriche Rowenta: migliori modelli, recensioni, prezzi
Ti è piaciuto il post?

I top 5 prodotti più venduti

7060
Back to top
sceltascopaelettrica.it